Archivio
Categorie

Lago di Conza: Un’ Oasi WWF imperdibile

Certi ambienti naturali costituiscono un tesoro da preservare, per consentire ad appassionati e curiosi di immergersi in una sfera incontaminata ed ammirarne le bellezze presenti. Il WWF prosegue con la salvaguardia di questi particolari ambienti, come quello del Lago di Conza, uno specchio di vita e di natura in provincia di Avellino.

L’area del Lago di Conza è un’oasi WWF inaugurata nel 1999, una zona particolarmente ricca per la sua flora e la sua fauna, soprattutto quest’ultima, dal momento che qui vengono accolte più di un centinaio di specie ornitologiche. Gli uccelli infatti approfittano di questo tratto naturale per riposarsi nella traversata tra il Mar Tirreno e il Mar Adriatico. Questo ovviamente non deve trarre in inganno, dal momento che si possono osservare molte altre specie di animali, anche al variare delle varie zone dell’ecosistema. Che siano tratti boschivi, a pascolo o simili alla steppa, turisti e visitatori potranno osservarli e scorgerli nel panorama variegato.

La vasta superficie- superiore agli 800 Ha- ricavata dalla diga posta di fronte al fiume Ofanto, può essere visitata mediante l’ausilio di due sentieri, percorribili anche grazie all’utilizzo di mountain bike, così da fare attività fisica in compagnia, con uno sfondo d’eccezione in grado di suscitare stupore e meraviglia. Sia che scegliate il sentiero Natura o il sentiero della Cicogna Bianca, sarete soddisfatti del tempo investito in questa esperienza oasi WWF vicino ad Avellino; nel primo caso, ci sarà un percorso di visita accessibile anche ai disabili, oltre a vari pannelli con informazioni utili. Il sentiero della Cicogna Bianca invece si incentra sulla presenza di questi splendidi uccelli, per osservarne comportamento, movimenti, all’interno del loro ambiente naturale.

La celebrità del Lago di Conza si è estesa ormai ben oltre i confini di Avellino e della regione campana, e di certo non stupisce il riconoscimento dell’oasi WWF come Sito d’Importanza Comunitaria, assegnato dall’Unione Europea. E’ un polo d’attrazione che richiama allo stesso modo famiglie, esperti e studiosi, come testimoniano anche pubblicazioni incentrate sugli animali presenti nel territorio, inoltre per scuole esiste un programma specifico, ricco di laboratori e attività per gli studenti.

Leave a Comment